Loading...

controllo 24 ore su 24. tecnologie sconosciute. microchip sottocutanei. cavie umane per esperimenti medici militari. spionaggio satellitare. sintomi indotti. craving artificiale. militari appostati. pedinamenti di gruppo. intrusioni e sabotaggi. ritorsioni su familiari. poliziotti complici. condizionamento mentale. ... scrivimi a angymary64@gmail.com

domenica 29 maggio 2011

sostanze traccianti

la societa' voxtel
produce un tracciante chiamato "nightmarks" composto da nanocristalli che vengono nascosti in liquidi trasparenti e possono essere visti solo con sensori da visione notturna. e' usato dalla marina americana per tracciare a distanza i nemici in territori urbani.
un'altra ditta, la tiax produce sempre per l'esercito " microtagganti basati su nanocristalli a degradabilita' variabile" cioe' sostanze che perdono il segnale in piu' o meno tempo.
articolo originale su wired

"Tagging and Tracking: The U.S. military may already be surreptitiously “tagging” enemies in Afghanistan and Pakistan with chemicals, sensors or bioreactive agents and then tracking them from a distance. It may also be using wireless-enabled sensors smaller than a grain of rice, each complete with a minuscule computer chip, to do the same thing. Kris Pister, a researcher who conducted early work on “smart dust”—tiny tracking devices that can be showered onto people or vehicles—says that scattering sensors onto targets from drones is “straightforward.”

taggare e tracciare: l'esercito americano starebbe gia' "taggando" i nemici in afghanistan e pakistan con sostanze chimiche, sensori e agenti bioreattivi, tracciandoli poi a distanza. starebbe anche usando sensori wireless, piu' piccoli di un chicco di riso, dotati ognuno di un minuscolo microchip, per fare la stessa cosa. kris pister, un ricercatore che condusse i primi lavori sulla "smart dust"- minuscoli dispositivi traccianti spruzzati su persone o veicoli, dice che la diffusione di sensori sui target da parte di droni e' veritiera.
leggi articolo originale

lunedì 23 maggio 2011

passa la cera, togli la cera

ieri domenica 22 maggio sono tornati di nuovo gli "inceratori". negli ultimi tempi hanno aumentato esponenzialmente la frequenza delle loro intrusioni in casa e in auto. praticamente ogni volta che esco io entrano loro. o per incerare il pavimento e i mobili, manomettere le mie cose, attaccare dispositivi traccianti a vestiti... e chissa' cos'altro.
sabato non sono uscita di casa per niente. nemmeno ieri mi andava di uscire, in un certo senso mi aspettavo tornassero, ma mi sono sforzata.
sono stata fuori solo 4 ore, il tempo di andare in citta',lasciare l'auto e fare una passeggiata in bicicletta sul lungomare, una chiaccherata a casa di un'amica con una visitina a internet. rientrata alla macchina ho subito notato il cruscotto e il volante belli lucidi e incerati. ho cercato di rimanere fredda, mi sono messa i guanti e ho cominciato a guidare, ma sentivo una gran rabbia. arrivata a casa mi aspettavano mobili e pavimenti lucidi e incerati. come da programma... e stavolta sono stati anche molto veloci. saranno entrati dopo pochi minuti.
dovrei chiedere ai vicini se hanno visto qualcuno? dovrei dire che qualche sconosciuto si e' introdotto nel mio appartamento? dovrei ripetere un film gia' visto e una parte gia' interpretata in altri posti e con altra gente?
dovrei ricoprire i mobili con carta di giornale e il pavimento con tappetti o moquette? dovrei andarmene e d'ora in poi vivere solo in comunita'? dovrei farla finita? dovrei far finta di niente?
passa la cera, togli la cera...

mercoledì 18 maggio 2011

nuova incursione untori

arieccoli!
dopo appena 13 giorni dall'ultima incursione la squadra untori e'
tornata al lavoro. ieri martedi 17 maggio hanno ricosparso ogni oggetto
e mobile nel mio appartamento e nella mia auto con il solito misterioso
"olio lucidante" che rende brillante e leggermente untuosa la
superficie su cui viene applicato, per poi svanire in un paio di
giorni. ieri sera al mio ritorno a casa dopo aver partecipato a un
noiosissimo wesak troppo new age per i miei gusti, mi sono dovuta
armare di guanti e candeggina diluita e strofinare maniglie di porte,
di armadi, cassetti, ante, stipiti, spazzolini e dentifrici, creme,
accendini e pacchetti di sigarette, piatti e bicchieri, caffettiere e
barattoli di caffe'...non mi sono mai resa conto cosi' bene di quante
cose ci sono in una casa e quante ne tocchiamo abitualmente ogni giorno
senza farci caso piu' di tanto.
gli untori oltre ad aver cosparso singolarmente certi tipi di oggetti
con stracci o spugne hanno usato anche bombolette spray per altre
superfici, non le hanno cioe' toccate direttamente ma hanno lasciato
che la sostanza si depositi, per cui queste superifici sono allo stesso
tempo sporche, magari con qualche briciola o con polvere, ma lucidate.
come se avessero dato il buon vecchio "pronto" ai mobili senza passarci
lo straccio.


la cosa preoccupante e'che davvero potrebbe trattarsi di una sostanza
simile a un lucidante per mobili...quindi molto tossica anzi
cancerogena in quanto a base di cera carnauba o peggio.
due settimane fa avveniva l'altra lucidatura in grande stile, comprese
anche la cantina, di cui ho notato solo alcuni giorni fa la serratura
caratteristicamente oliata e scorrevole.
ero tornata da 4 giorni da un viaggio in egitto ed hanno usato la prima
occasione in cui ero fuori casa tutto il giorno per poter fare un
lavoretto completo e minuzioso.
ieri invece ero poco lontano, ma sono stata fuori casa comunque fino
alle 23 circa ed ero tornata da un altro brevissimo viaggio in spagna
tre giorni prima, il 14. anche in questo caso avrebbero potuto
effettuare la lucidatura mentre ero via, ma evidentemente hanno bisogno
che io tocchi le cose "trattate" entro poco tempo.
c'e' anche da dire che fra 2 gg torna mio figlio dalla spagna e forse
questo appartamento sara' meno vuoto... e che il 26 maggio riparto per
alcuni giorni - mesi - anni (magari!) di viaggio in cerca di un
qualcosa che forse non trovero' mai: la verita'.
ma tornando all'accaduto, potrebbe trattarsi di una sostanza
radioattiva, che una volta assorbita emette un certo tipo di segnale
per un lungo periodo. immagino che resti negli oggetti a lungo anche se
si prova a lavarla via con detergenti e disinfettanti. mi vengono in
mente quei film dove fanno fare ai personaggi contaminati delle docce
tremende con strofinamenti della pelle talmente vigorosi che i
poveretti sono tutti rossi e quasi spellati.
se e' cosi' dovrei farmi controllare in un centro anti-radiazioni e vedere se l'ago del geyger si sposta. brrr...
molto piu' banalmente puo' trattarsi di quelle vernici uv fosforescenti sotto una luce particolare usate non ricordo per cosa, o quelle che vengono attaccate ai cartellini di mercanzia in vendita a fini di antitaccheggio perche' suonano quando si attraversa l'uscita...
si vendono su internet per pochi dollari su siti come blacklightworld.com e molti altri.
forse e' la stessa sostanza che usano per contrassegnare gli oggetti
personali e i mezzi di trasporto quando mi seguono durante i viaggi,
solo che in quei casi e' veicolata in dei mini cerotti adesivi
trasparenti che non si notano assolutamente, anche controllando
minuziosamente le superfici. credevo che in questi casi usassero dei
microchip ma forse mi sbagliavo...
o piu' probabimente dispongono di
utto un armamentario di tecnologie e sostanze con cui stare
appiccicati ai loro target che cambiano intenzionalmente per
confonderci le idee.
nel mio caso l'aspersione di questo lucidante sugli oggetti in modo che
io lo assorba e' abbastanza peculiare, che io sappia non esistono altri
target che subiscono lo stesso tipo di stalking.

giovedì 5 maggio 2011

casa nuova e perdipiu' lucidissima

Ieri mercoledi 4 maggio 2011 sono tornati all’attacco gli spioni untori e hanno “lucidato” ogni cosa nell’appartamento, dalla piu’ grande alla piu’ piccola. Armadi, sedie, soprammobili, tavoli, libri, maniglie e stipiti delle porte, comodini pentole, bicchieri, tazze, bottiglie, posate, barattoli di cibo, confezioni di creme, dentifrici e altre cose da bagno, lavatrice, sanitari....e la lista potrebbe continuare a lungo. siamo alle solite insomma!
E’ la prima volta che mi accorgo dell’aspersione di questa sostanza untuosa in questa casa, da quando ho traslocato nel piccolo appartamento erp a novembre 2010, ma e’ probabile che gli spioni lo abbiano gia’ fatto altre volte, visto che sono mancata varie volte da casa per settimane anzi per mesi, a gennaio-febbraio a Damanhur e ad aprile in egitto.
il fatto e’ che e' difficile accorgersene se e' passato del tempo, gia’ dopo uno-due giorni la maggior parte degli oggetti riacquista un aspetto normale, forse la parte lucida evapora, si asciuga, secondo me e’ un tipo particolare di fissante.

Ho cercato di dare una pulita a qualche cosa, specie gli oggetti che non posso fare a meno di toccare, pur sapendo che non serve a niente. Ho usato candeggina diluita, le volte scorse avevo usato alcool. Visto che i raid hanno continuato a verificarsi forse l’alcool non e’ efficace piu’ di tanto, senno’ non perderebbero tanto tempo e fatica a fare questo tipo di operazioni minuziose, se ci fosse un facile “antidoto”.
comunque sia l'operazione viene compiuta periodicamente quindi significa che l'effetto si esaurisce in qualche mese e che non e' molto tossica visto che ancora non mi e' venuta la pelle verde e le squame.
Hanno lucidato anche l’automobile (mia adorata, poverina e' capitata male con una proprietaria sfigata come me) internamente nelle parti in plastica tipo cruscotto, volante, maniglie,portiere, cambio, freno a mano, e tutto cio’ che c’era dentro l’auto, compreso il netbook da cui sto scrivendo ora e il cavo, un po’ di spesa coop, buste di plastica comprese.


Stavolta pero’ i maledetti hanno cambiato anche lo stereo del freelander, sostituendolo con uno quasi uguale della stessa marca, kenwood. oggi quando l'ho notato quasi non riuscivo a crederci, gia' mi sentivo in incubo totale da prima, e questa e' stata l'ennesima mazzata. Il vecchio pero’ era nero, mentre questo e’ grigio con brillantini, e’ piu’ stondato, ha il display a cristalli liquidi che anche se spento fa intravedere parti di numeri o lettere, mentre il vecchio da spento era del tutto opaco. sono tornata da 5 gg e guido ogni giorno ascoltando la musica ma non mi ero accorta di nulla, ha i tasti di regolazione del volume e sintonia messi esattamente nello stesso modo!
ma le sostituzioni assurde, degne di un film thriller in cui il protagonista di solito viene creduto pazzo, non finiscono qui...
Nel bagno di casa invece e’ stato cambiato il rubinetto del lavandino con uno dello stesso tipo ma piu’ scuro e con dei difetti, delle sbavature da un lato. Sia per quanto riguarda l’autoradio che il rubinetto non sono sicura se siano stati sostituiti ieri o prima, quando ero in viaggio, dato sono tornata a casa il 30 aprile dopo un mese esatto d’assenza, e prima non avevo fatto caso piu di tanto a questo tipo di cose.
Strano che abbiano scelto di fare quest’operazione ora che io sono presente e me ne accorgo facilmente, con tutto il tempo che hanno avuto a disposizione.
E’ evidente che io devo interagire personalmente con la sostanza in questione in qualche modo, toccarla,assorbirla, forse anche respirarla, per non so quale motivo, di tracking e rilevamento posizione,forse diventa fosforescente o emette qualche tipo di segnale come la smart dust? o si tratta di lento avvelenamento, di mantenimento in terapia sconosciuta, di assunzione di farmaci che entrano in circolo attraverso i pori?
a volte davvero rimpiango di non aver studiato scienze e non sapere un cacchio di chimica.
sembrava che il pavimento non fosse stato lucidato, io lo avevo lasciato sporchino, ma poi vedendo video e foto sembra tirato a specchio... probabilmente sono entrati a farlo quando ero via.
Ieri mattina sono uscita di casa alle 8,30 circa per andare a casa di mia madre che abita a 130 km, loro sapevano che avrei pranzato con lei e sarei tornata in serata, quindi avevano tutto il giorno di tempo a disposizione, io ero ben distante da casa e non sarei potuta tornare all’improvviso interropendogli la prode opera.

Immagino che un paio di loro, magari vestiti in tuta da lavoro, siano entrati poco dopo la mia partenza, agevolati anche dal condominio deserto e dall’ascensore che si puo’ prendere dallo scantinato evitando il portone centrale. Sul mio pianerottolo ci sono solo due famiglie, una esce la mattina e rientra la sera e gli altri sono marocchini di quelli chiusi chiusi che non ti guardano mai in faccia, capirai. Con le serrature non hanno certo problemi ad aprirle coi loro passpartout e i calchi che si fanno per le copie, anzi le oliano a meraviglia e la chiave mi rimane sempre tutta unta in mano. si vede che ci vanno spesso a farsi un giro e rovistare nei cavolacci miei, mi sara' capitato almeno 3 volte di notare la serratura troppo scorrevole...

Dell’auto si sono occupati la sera mentre ero in centro citta’ a bere qualcosa x dimenticare, infatti era un’operazione molto piu’ rapida, l'auto e' piccola e io non mi sono fermata tanto, sono antisociale!
Arrivata a casa e notando quanto successo sono stata presa da sconforto e rabbia – e gia’ ero giu’ per altri motivi – ho comunque acceso il pc dotata di guanti e ancor prima di inserire la chiavetta internet l’antivirus mi segnalava la presenza di files sospetti da eliminare in quanto potenziali virus.
Poi la scritta e’ cambiata in “ignora i files” ed e’ sparita dallo schermo. Gli spioni informatici quindi hanno aggiornato il loro software o hanno aggiunto o cambiato qualcosa a quello che gia’ e’ presente dentro questo piccolo samsung ormai devastato, aperto malamente e danneggiato piu’ volte dagli scagnozzi spioni che per introdurre il loro keylogger hardware e software hanno rotto anche alcuni tasti della tastiera, ad esempio questo: ç
ho quindi inserito la chiavetta internet e navigato alla deriva nel deserto della mia posta in arrivo, poi sono andata a letto a guardare il soffitto. bello no?

Riesco forse a immaginare a cosa possa servire sostituire l’autoradio in macchina, ci sara’ qualche microfono con videocamera, una centralina per i comandi dell’auto, e chissa’ quale altra diavoleria tecnologica che magari si connette a un microchip nella mia testa. Tipo mi ordina di lanciarmi contro un tir o andare contromano in autostrada....possibile. magari l'idea viene a me uno di sti giorni, senza controllo da remoto.
Ma la sostituizione dell’ennesimo rubinetto proprio non riesco a collocarla.
E’ gia’ la terza casa in cui cambiano pezzi di sanitari, ma che cavolo significa? Collezionano i miei rigurgiti? L’acqua sporca con residui di dna, oltre che pelazzi e schifezze? O nel rubinetto sostituito c’e’ qualcosa di supertecnologico? Possono cambiare il tipo d’acqua che uso per lavarmi i denti e sostituirla con acqua contenente farmaci-veleni-vaccini-acidi e chissa’ cos’altro tramite uno swich inserito all’interno del rubinetto?
Mi sa che l’ultima e’ la risposta esatta...e se e’ giusta e’ probabile che in quel bagno ci sia anche altro. come quei film con una mano deforme che esce dal water. sperando di non esserci seduta sopra, che in quel posto gia' me l'han messo in senso figurativo.

Comunque sia. Non sopporto piu’ questa situazione. cazzo.
Lo so lo dico sempre, ogni volta che capitano queste cose, e tante volte me lo ripeto mentalmente quando mi spoglio o rivesto o giro nuda per casa o sono sul cesso e sono consapevole di essere osservata... ma poi decido di fregarmene e non lasciarmi rovinare ogni minuto della vita da questa cosa.
so che c’e’ gente che sta molto peggio, a cui hanno fatto cose orribili e che sono arrivati alla morte in breve tempo. Io almeno sono ancora qui.
un motivo ci sara' mi dico. ma quale?
Se ho resistito finora nonostante i periodici “non ce la faccio piu” e’ stato per un fatto di sentimenti, di legami familiari e personali che periodicamente mi riportavano qui.... ora pero’ i legami familiari sono sporadici, anche mio figlio ha la sua vita per conto suo e mia madre vive sola da tanti anni al paesello... mentre il legame affettivo nei confronti di una certa persona – sempre lei, la ex ex ex...ma quando mai – si e’ definitivamente esaurito causa sua novella relazione con altro soggetto di sesso femminile! Quindi... da un evento che mi ha quasi spezzato il cuore, (con mia stessa grande sorpresa, non credevo di avere certe reazioni viscerali, per una ex, gia'-ex, fu-ex, sempre presente ex), traggo una nota positiva nella desolazione, non ho piu’ nessuno per cui tornare!
solitudine! non volevo fare l'eremita? eccomi accontentata. cosi' imparo a non esprimere cose stupide all'universo.
famiglia ai minimi termini,mia madre ha la sclero e mi sopporta poche ore e massimo una volta al mese, mio figlio zuzzurellone lo sopporto poco io quindi....(ok scherzo, ma e' meglio davvero star lontani da me...)
Vedremo se riusciro’ a non avere mai piu’ una casa a cui tornare!
E un’auto a cui pagare benzina! e questo! e quello!
ma dove vado a sbattere la testa! esta! esta! esta!

Lettori fissi