Loading...

controllo 24 ore su 24. tecnologie sconosciute. microchip sottocutanei. cavie umane per esperimenti medici militari. spionaggio satellitare. sintomi indotti. craving artificiale. militari appostati. pedinamenti di gruppo. intrusioni e sabotaggi. ritorsioni su familiari. poliziotti complici. condizionamento mentale. ... scrivimi a angymary64@gmail.com

giovedì 8 ottobre 2009

confermo: e' stato un prelievo

io non ho piu' voglia di scrivere su questo blog dimenticato dal mondo, ma dopo un mese esatto dal mio ultimo post voglio fare una precisazione.

e' importante per quanto riguarda un avvenimento descritto nel post precedente, e cioe' il “prelievo notturno “a cui presumevo di essere stata sottoposta contro la mia volonta', durante la notte, e sul quale poi mi erano venuti dei dubbi.

Sono tornata dallo stesso terapeuta con cui avevo fatto una seduta di agopuntura cinese esattamente il giorno precedente la notte del presunto prelievo, e mi sono sottoposta ad una nuova seduta.
Anche stavolta il bravo Xavier mi ha messo gli aghi sul corpo e su alcuni ha fatto anche la moxa, agendo soprattutto in punti sull'addome, sulle gambe e sui piedi, ma ha inserito anche un ago vicino ai rispettivi polsi, alcuni centimetri sopra il polso.
non e' stata la precedente seduta di agopuntura a procurarmi il livido con ematoma dolente, e' veramente stato un prelievo di sangue fatto a mia insaputa.

essendo molto scrupoloso ed abituato a lavorare in ospedale, Xavier mi ha mostrato una cartella con le note delle sedute che effettua, dove scrive x ogni paziente quali meridiani va a sollecitare con gli aghi, con una mappa del corpo umano dove segna i punti esatti di agopuntura.

Anche la volta precedente mi aveva messo un ago vicino ad entrambi i polsi, all'interno del braccio, in tutt'altra zona rispetto al punto dove io avevo riscontrato il livido dolente.

Per ulteriore conferma gli ho detto con noncuranza che mi ero ritrovata un livido nel braccio sinistro i giorni successivi al nostro incontro e gli ho mostrato il punto, ma mi ha ribadito che lui non ha assolutamente operato in quel punto, dato che non ci sono meridiani e per giunta c'e' una vena.

Quindi ho la certezza ormai assoluta che si e' trattato di un prelievo di sangue avvenuto durante la notte, mentre dormivo ed ero incosciente.

Le persone che me lo hanno fatto si sono introdotte in casa in qualche modo, come fanno di solito, dato questo per loro e' lavoro ordinario, roba di tutti i giorni, poi hanno fatto il loro lavoro con una perizia da infermieri provetti...
nessuna goccia di sangue, niente. e' rimasto il piccolo livido dolente solo perche' ho la pelle molto sensibile, specie in quel punto, e non hanno tenuto del cotone idrofilo premuto per i minuti sufficienti
chissa' quante altre volte e' successo ed io non me ne sono accorta...volte in cui o non mi e' rimasto alcun livido, o in cui mi hanno fatto il prelievo in un punto particolarmente nascosto...
ma a parte l'atrocita' dell'essere una cavia umana, la cosa per me piu' tremenda e' rendermi conto del fatto che possano mettermi a dormire in qualsiasi momento, per dieci minuti, un'ora o per sempre.

mi viene in mente il film “the manchurian candidate”, in cui il protagonista, candidato alla presidenza degli usa, era una specie di zombie che veniva messo in standby come un automa. la cosa funzionava tramite comandi ipnotici e forti dosi di droghe che egli non sapeva assolutamente di assumere, che gli annullavano la volonta' e gli facevano eseguire i comandi voluti dai suoi aguzzini, i soliti apparati occulti...complici con persone a lui vicino.

il problema e' che qui non si tratta di vedere un film alla tv, si tratta della mia vita, e il manchurian candidate sono io.
la realta' supera la fantasia, sempre. ma quindi io chi sono? a cosa sono candidata? a morire per la scienza? quanti altri ce ne sono come me?

Dunque ricapitolando:
i contractors entrano ovunque, case appartamenti auto, con vari mezzi, e mai nessuno li nota;
cospargono nelle stanze uno spray soporifero, o aggiungono alle mie bevande o cibi alcune gocce di potente sonnifero;
hanno bisogno di prelevare periodicamente campioni di miei liquidi biologici, sangue e urine, ma forse anche altre cose, tipo feci saliva o capelli...non lo so.

le squadre che agiscono direttamente sul target, che sono poi io, hanno quindi competenze di provetto scassinatore, ladro acrobatico, medico, infermiere, prontezza di riflessi, nervi d'acciaio, mancanza assoluta di scrupoli e di coscienza, nonche' di compassione.
Per loro io sono solo una cavia da laboratorio, da non sopprimere solo perche' valgo molto.
Hanno sicuramente anche tutte le competenze necessarie per uccidermi in tanti modi diversi e farlo sembrare un incidente, o una malattia, un infarto, o farmi scomparire nel nulla.
oltre queste squadre operative c'e' sicuramente un livello decisionale piu' alto che sta dietro alla strategia e alle decisioni che vengono prese di volta in volta, con un profiler laureato in psicologia o psichiatria, un mago della chimica farmaceutica, un esperto in ipnosi, suggestione ipnotica,controllo mentale, pnl eccetera... e chissa' cos'altro...

Di fronte a queste constatazioni ho le emozioni piu' diverse.
emozioni contrastanti che poi in genere mi fanno stare come bloccata, vacillante da una all'altra, in equilibrio precario sull'abisso di questo incubo quotidiano.

A volte mi dico che preferirei farla finita, almeno non gli do' la soddisfazione di proseguire coi loro esperimenti, altre volte mi dico che sono una persona molto fortunata, perche' mi rendo conto di vivere dentro matrix, un posto dove niente e' cio' che sembra e dove nessuno e' chi dice di essere veramente.
Mi rendo conto di essere un misero schiavo in un mondo di schiavi che credono di essere liberi, e che pertanto se gli grido che abbiamo le catene mi prendono per pazza.
ho richiamato questa situazione estrema per spingere il mio essere, pigro e rammollito da anni di droghe e abitudini sonnacchiose, a rendersi conto della necessita' della ribellione spirituale, del risveglio individuale e planetario.
e cosi' sia!

Lettori fissi