Loading...

controllo 24 ore su 24. tecnologie sconosciute. microchip sottocutanei. cavie umane per esperimenti medici militari. spionaggio satellitare. sintomi indotti. craving artificiale. militari appostati. pedinamenti di gruppo. intrusioni e sabotaggi. ritorsioni su familiari. poliziotti complici. condizionamento mentale. ... scrivimi a angymary64@gmail.com

mercoledì 9 settembre 2009

colpo di testa.


o razze superiori non terrestri che gia' avete aiutato gli antichi egizi vi invoco!
ho fatto un colpo di testa costatomi 2000 € -duemilaeuro -.
forse il primo di una serie di colpi di testa. probabilmente.
mi sento in colpa. mi sento meglio. peggio. mi sento .... non lo so.
mi sento sempre piu' estraniata da una realta' che non posso comunicare a nessuno.

sono in cerca dell'illuminazione, sto aspettando che si accenda la famosa lampadina, ma mi sa che se va avanti cosi' invece di illuminarmi mi fulmino....
a meno che non sia gia' fulminata del tutto, come pensano tanti pecoroni.
qual'e' il colpo di testa? facile, ho venduto il berlingo. lunedi mattina sono uscita di casa alle 10,15, alle 10,25 l'auto era gia' venduta.
non ho fatto molta strada, c'e' un salone di compravendita nel palazzo a fianco.
avrei potuto venderla a un privato per 3500 euro, avrei potuto tirare il prezzo al rialzo, avrei potuto aspettare di aver terminato il mio trasferimento in galizia....
ma i ragionamenti non si riescono a fare quando si e' esasperati, disperati, quando ci si sente impotenti come mi sento io. a volte ho bisogno di agire.

a venderla gia' ci pensavo da alcuni giorni, rimandando la cosa al mio ritorno dall'italia... poi domenica pomeriggio ho trascorso alcune ore spensierate con una coppia di mie amiche sposate, (in spagna ci sono i matrimoni gay, e' uno dei motivi per cui la preferisco all'italia), torno alla macchina...ed era stata cosparsa di nuovo con la sostanza oleosa. mettici l'esasperazione, il senso di solitudine vedendo una felice vita di coppia, l'ennesimo trasloco in corso verso dove non si sa, le mestruazioni in arrivo...e tracchete!

non per giustificarmi, ma ogni maledetto giorno sopporto l'invasione della mia privacy, spie che mi seguono ovunque, telefonate e tutto il resto, ma a volte e' veramente troppo da sopportare.
la quotidiana aspersione di quella misteriosa sostanza oleosa nella macchina e' stato uno dei fattori determinanti, come le quotidiane visite a casa, ma soprattutto mi ha dato fastidio l'atteggiamento di vandalismo nel fare queste cose, alle quali sono ormai soggetta da anni e non mi fanno piu'lo stesso effetto shock.

in questo periodo ho notato una volonta' di provocarmi danni economici e materiali, che mi ha riportato ai tempi lontani in cui usavo cocaina, e i perpetrators non andavano per il sottile per impedirmi di farlo, compreso farmi sparire soldi, mettermi fuori uso i mezzi di trasporto, danneggiare casa ecc ecc.
ho rivissuto le stesse emozioni e ho agito d'impulso.

avevo comprato il berlingo ad aprile per 4000 euro, piu' 365 euro di assicurazione. poi ci avevo fatto delle migliorie e dei lavoretti, avevo messo il gas dell'aria condizionata, autoradio con mp3 e porta usb, mi ero fatta il tom tom per viaggiare senza impazzire dietro alle strade e alle mappe....
se ci metto su che avrei dovuto caricare tutte le mie cose in auto, un mezzo trasloco, fra 4 valigie, borse e borsoni, casalinghi e di tutto di piu', e ritrovandomi senza mezzo ho regalato una mezza casa di roba a delle amiche....

e se penso che le 3 valigie rimaste le ho spedite con una compagnia di spedizione cara ammazzata... spedite fermoposta, perche' non ho un indirizzo...
ho perso piu' di 3000 euro, che ccccazzo.
lo scrivo perche' voglio ricordarlo.
voglio che mi serva da lezione. e non voglio piu' ritornare sui miei passi, perche' questo i contractors gia' me lo avevano insegnato, ma io sono pigra e ho la memoria corta.

non voglio piu' accumulare cose materiali. meno cose ho piu' libera sono.
non voglio piu' possedere un'automobile.
non voglio pìu' illudermi di poter fare una vita normale.
tanto mi seguono lostesso, ma almeno devono fare la fatica di adattarsi ai mezzi pubblici che cambiero', e potranno commettere piu' errori.

non voglio piu' far finta di niente se mi entrano in casa, se mi cospargono le mie cose con sostanze ecc ecc. mi riprometto d'ora in poi di reagire. colpi di testa benvenuti. specie se colpiscono persone a cui voglio bene. la realzione deve essere il contrario di cio' che si aspettano.
siete avvisati cari contractors.
visto che sicuramente ci sono dei "profiler" al lavoro su di me, per capire, interpretare e prevedere i miei comportamenti e le mie reazioni... sappiate che cerchero' di essere imprevedibile anche per me stessa.

un consiglio che do' anche ad altre vittime o target di spionaggio tecnologico, siate imprevedibili, agite rapidamente, fate qualcosa che non fa parte del vostro modo di vivere, e siate consapevoli che su di voi c'e' un profiler professonista che vi studia e che valuta cio' che potete sopportare o no.
il nostro livello di soppportazione e' come quello della storiella della rana nella pentola d'acqua calda, non adattatevi gradualmente quindi, cercate di uscire dalla pentola, o dalla gabbia, in qualsiasi modo!

quanto a me....
si ho perso dei soldi, mi rode perche' so che sono non soldi miei ma di famiglia, ho fatto un colpo di testa, ecc ecc... ma, chissenefrega. e' andata, non me ne pento.
sono nata senza soldi e senza vestiti, e lascero' questa vita nuda come sono venuta al mondo. come faremo tutti. conteranno solo le nostre azioni.

con cio' non voglio essere troppo filosofica, il perdono spirituale non esula dal dover pagare per i propri peccati.
cari signori mi ricordero' anche di questa, quando sara' il momento di fare i conti, perche' arrivera' quel momento...
pagherete per avermi distrutto la vita, e vi ringraziero' per avermi costretto a svegliarmi dall'illusione di una sopravvivenza mediocre dentro matrix...
wake up!

sabato 5 settembre 2009

prelievo di sangue notturno




il post che scrivo oggi, sabato 5 settembre, avrei voluto scriverlo gia' ieri, ma ho preferito aspettare un giorno per non lasciarmi andare troppo all'emotivita'. volevo dormirci sopra - anche se in questo caso la notte non porta consiglio ma ben altro - e riflettere un po' prima di riordinare le idee mettendole x iscritto.
non mi resta che descrivere i fatti senza troppi commenti.
giovedi' mattina sono andata a fare la denuncia per intrusioni, danni, sostanze cosparse sulle mie cose, al pomeriggio ho fatto una seduta di agopuntura, la prima dal nuovo terapeuta di barcellona a cui mi sono rivolta, xavier, con lo studio in pieno centro vicino alla cattedrale, poi sono tornata a casa e me ne sono andata a letto, addormentandomi profondamente per la stanchezza.
verso mattina mi sono svegliata dal freddo, avevo i brividi. mi sono messa i pantaloni della tuta e una maglia di lana, e avvolta in una coperta.
notare che a barcellona da luglio si boccheggia dal caldo, anche di notte, e non ho mai dormito con addosso piu' di una tshirt e un lenzuolo, spesso neanche quelli.
vabbe', ma l'estate sta finendo, no? e la temperatura sta cambiando...
la mattina mi alzo con un po' di mal di gola, senso di infiammazione e ossa rotte, vabbe' puo' succedere...anzi col calore che fa, si suda, poi vai in ambienti con l'aria condizionata e ti becchi un bel raffreddore, no?
vado alla mia ultima lezione di spagnolo, poi mi faccio una passeggiata in direzione calle balmes, dove ci dovrebbe essere una commisaria della policia nacional. non ho in mente denunce, devo solo chiedere informazioni per rifare dei documenti.
entro in un negozio di roba giapponese, con assurde spazzole di tutte le forme e dimensioni per massaggiarsi le varie parti del corpo. sono curiosa, e ne provo un paio. arrivo a un massaggiatore per le braccia, me lo metto al braccio sinistro...e questo cos'e'??? mi accorgo con orrore di avere un piccolo livido sull'avambraccio,piccolo ma dolente, con un ancor piu' piccolo forellino da iniezione.
esco dal negozio e riprendo a camminare. mi sembra quasi di vacillare. mi tasto il punto varie volte, non ci posso credere. eppure il livido e' sempre li', non e' un sogno. ed e' proprio il classico livido sopra la vena, che ti viene dopo un prelievo di sangue.
mentalmente ho ripercorso la seduta di agopuntura del giorno prima.
non avevo nessun ago nelle braccia, che potevo muovere liberamente.
nonostante fossi gia' sicura sono entrata in un bagno e ho controllato i punti dove xavier aveva inserito gli aghi, due nella pancia e quattro in ogni gamba. in nessun punto c'era un livido, solo un piccolo segno rosso nelle gambe, mentre sulla pancia nulla di nulla, nessun segno, e nessuna parte mi doleva al toccarla.
la realta' a questo punto era evidente: qualcuno e' entrato nella mia stanza di notte e mi ha fatto un prelievo, e/o un'iniezione.
ho continuato a camminare per ore, ormai senza meta.
ero talmente sconvolta da questa fortuita rivelazione che per diminuire il dolore mi sono comprata una bottiglietta di vino e me la sono scolata, cosi', a digiuno, senza tante storie.
ho avuto milioni di pensieri. ho immaginato di tutto.
che fare? fuggire? suicidarsi? fare un gesto teatrale? ammazzare il primo che incrociandomi invia un sms? fare finta di niente?
certo, qualsiasi cosa e' meglio di continuare a fare la cavia umana. se non mi ammazzo io coscientemente, magari una delle prossime notti mi vengono a fare una bella iniezione, overdose nel sonno, e ciao.
cosa mi avranno iniettato? e perche'?
e se mi hanno fatto solo un prelievo, per vedere i valori di cosa?
mi viene in mente anche un'altra cosa. mentre ero nella commissaria di polizia, giovedi mattina, dopo circa una mezzora che ero nell'ufficio ho spento il cellulare. ad un certo punto ho avvertito nitidamente l'inizio di un ronzio nella testa, e una debole scossa che dal capo mi e' arrivata ai piedi, informicolandoli. poi la testa ha cominciato a girarmi, anzi mi sembrava di oscillare al ritmo del battito cardiaco, come mi era successo durante il ritiro di vipassana, ma ora in modo piu' blando. il giramento di testa e' durato poco, ma il ronzio dura tuttora, e mi da una sensazione di calore al lobo temporale destro, e di formicolio.
un'ultima cosa: il mio sangue interessa da sempre i miei perpetrators, hanno piu' o meno regolarmente raccolto la mia spazzatura, specie quando avevo le mestruazioni. ma anche le mie deiezioni, quando ho vissuto in appartamenti stabili, hanno regolarmente sostituito i sanitari, o fatto qualche modifica alle tubazioni di scarico. non mi spiegavo nemmeno io il motivo, ora mi e' chiaro. fanno analisi.

venerdì 4 settembre 2009

denuncia ai "mossos d'esquadra" per danneggiamenti ed intrusioni






questo e' cio' che si dice un brusco ritorno alla realta'.
devo ringraziare i perpetrators per avermi fatto svegliare da un illusione, dai miei ingenui progetti di andare a vivere da sola in una casetta in campagna, di fare questo e quello, di sostituire la mia auto con un furgone e viaggiare con quello vivendoci dentro..., e poi comprare tanti bei vestiti, di aprire un'attivita commerciale, avere amici, normali relazioni umane, adottare un cane o un gatto, possedere mobili, libri, un computer...sono cose che non posso permettermi di fare.

ne' posso piu' permettermi di vivere da sola. se lo faccio, e l'ho fatto ormai tante volte, dimenticandomi delle esperienze precedenti, o illudendomi che fosse finita, mi colpiscono duro. rovinano ogni cosa che possiedo. entrano ovunque. forzano, duplicano, fotografano, copiano, manomettono, sostituiscono.
grazie cari contractors, mi date una grande occasione di rinunciare ad ogni cosa materiale! mi date anche l'occasione di liberarmi da ogni legame sociale, lavorativo, sentimentale, passionale... e da ogni illusione di vita normale.

ma passiamo ai fatti, non ho molto tempo e nemmeno molta forza.
sono tornata dai miei vagabondaggi in galizia da una settimana esatta. (scrivo il post vererdi 4 settembre 2009)
sono tornata in quel di barcellona e mi sono trovata sola nell'appartamento, con la prospettiva di 10 giorni di tranquillita' prima di partire per l'italia il 10 settembre.
avevo affittato una stanza in quello che doveva essere un appartamento condiviso con altre inquiline, ma dopo i primi 2 gg mi sono ritrovata sola. le altre stanze non sono state affittate, chissa' perche'.
gia' dalla sera di domenica scorsa, in cui ero andata al cinema, tornata a casa avevo trovato varie cose "lucidate" nella mia stanza, sebbene in casa ci fosse una donna con un bimbo piccolo, (parenti del padrone di casa) che dormivano in una stanza vicina.
i perpetrators li hanno fatti dormire profondamente e sono entrati senza alcun problema. hanno cosparso con questa sostanza lubrificante gli oggetti nella mia stanza e le mie cose in cucina, confezioni di cibarie comprese, evitando tutto il resto. sapevano alla perfezione quali erano le mie tazze, qual'era il mio caffe', la mia pasta, e cosi' via.
nei giorni seguenti questa scoperta abbastanza scioccante anche per me, sono rimasta completamente sola nell'appartamento.
a questo punto i contractors si sono sbizzarriti. sono entrati ogni giorno sia in casa che nella mia auto, cospargendo con vari strati di lucidante un po' tutto, diventando sempre piu' aggressivi e provocandomi vari danni.
il cruscotto della berlingo, dove metto i documenti e i certificati dell'assicurazione, e' stato forzato e non si chiude piu', oltre alla portiera lato passeggero evidentemente danneggiata.
l'interno dell'auto e' stato minuziosamente cosparso della solita sostanza semioleosa trasparente, del tipo cera lucida che viene usato nei lavaggi professionali.
questo trattamento me lo hanno fatto ogni giorno, e ogni giorno ho provato a pulire, munita di guanti e detergenti vari, le cose che dovevo toccare per forza, tipo le maniglie, il volante, i mobili, le borse, le suppellettili di casa.
ieri, giovedi', dopo essermi resa conto che avevano lucidato interamente l'auto, carrozzeria e vetri compresi, che il motore faceva una strana eco, e che c'erano danni evidenti, sono andata alla polizia di zona, i "mossos d'esquadra" e ho fatto denuncia.
so che non serve a nulla, ma gli avvenimenti stanno peggiorando ed evolvendo velocemente, percio' ho preferito lasciare una traccia in caso nel prossimo futuro succeda qualcosa di imprevedibile.
comunque per me e' stato un successo!
sono stata trattata bene, ascoltata per ore in modo professionale e senza pregiudizi. la poliziotta e' uscita due volte insieme a me nel piazzale per vedere l'auto e ha constatato i danni alla portiera e al cruscotto, evidentemente manomessi, e la stranezza che le serrature non fossero forzate. ha anche constatato come gli interni di similpelle fossero lucidi, appiccicosi, ultrapuliti, in contrasto con il resto della vettura che era impolverato, sporco e in disordine.
fra il modo di procedere degli sbirri italiani e questi catalani c'e'un abisso. anche culturale. non e'che mi faccia illusioni, so che la denuncia non avra' seguito e verra' insabbiata, se non ora piu' avanti, ma mi sembrava giusto dirlo.

tornando ai fatti, la sostanza che usano i contractors produce un complesso di riflessi di luce, ha proprieta' riflettenti particolari, forse anche magnetiche e igroscopiche visto che le cose impregnate con essa possono aumentare repentinamente di peso, e mi e'venuto in mente che la usino per mettere in atto i loro esperimenti di realta' virtuale. potrebbe trattarsi di varie sostanze di cui alternano l'uso di volta in volta, veicolate sempre da un agente chimico che le fissa alle superfici.
x quanto riguarda la realta' virtuale ho constatato alcune volte, per fortuna non molte perche'mi si e' gelato il sangue dallo spavento, che sono in grado di muovere oggetti e compiere azioni pur essendo fisicamente in altro luogo, anche se non molto lontano - tipo un furgone o camion parcheggiato in strada.
questa sostanza potrebbe avere anche altri usi piu' strettamente medici, ed essere veicolata sempre tramite un agente chimico che si fissa alla pelle, tipo un gel a base di paraffina, e servire ad ottenere informazioni sullo stato psicofisico del target, sui suoi valori ematici e quant'altro.
mi viene in mente questo perche' i loro tentativi di farmi entrare in contatto con questo lucido sono troppo insistenti, e non riuscendoci del tutto hanno totalmente cambiato registro, da un controllo discreto a distanza stile investigatori classici a un'invasione continua, pressante, rabbiosa, senza scrupoli, che cerca di provocarmi e di fare danni. uno stile delinquenziale da strada. ed e' questo che sono, truppe di delinquenti protetti da qualche divisa, che possono violare le loro vittime impunemente, fino ad ucciderle.
almeno in questo modo brutale mi rendo per forza conto che ho a che fare con una corporation che raggruppa il peggio della malavita organizzata, anche se con molti soldi e tecnologia, e non devo permettermi distrazioni o le pago molto care.
mi ero iscritta ad una scuola di spagnolo per stranieri, l'ho gia' lasciata!
dovrei casomai prendere lezioni di autodifesa, o di sopravvivenza...

il pedinamento degli stalkers e' stretto ovunque, in citta' con ragazze dai 18 ai 25 anni piuttosto carine, alte circa 1.65, snelle, circa 60 kg, aspetto fisico standardizzato, forse scelte tramite qualche agenzia di marketing.
molte hanno l'mp3 ed inviano il messaggio quando mi incrociano, fingendo di stare selezionando una canzone, altre hanno semplicemente il cellulare in mano e cliccano, stop. pochi ragazzi, ma anche in questo caso giovani e con l'aspetto da studenti.
chissa' come li trovano per fare queste comparsate...dagli elenchi di aspiranti attori? dalle domande per fare il vigile urbano? dai curriculum per entrare in polizia?
le auto che mi girano attorno sono le solite berline anonime seminuove prese in affitto, in genere di fascia medio alta, come la citroen c4, la golf, le varie seat, ed alcune altre che invece sembrano essere le automobili private degli spioni della zona.

giovedì 3 settembre 2009

Lettori fissi